A Seveso dal 1995



Progetti

BORSE DI VITA/ una estate a Villa Dho


Lo stage di inclusione sociale, una forma di tirocinio entrata in vigore con DGR 25 luglio 2016 – n. X/5451 e che rientra tra le attivita’ volte a garantire l’inclusione sociale delle persone portatrici di diverse fragilità ed è da intendersi come uno strumento a disposizione degli operatori sociali e sanitari. In altri termini una prestazione lavorativa intesa come occasione di crescita umana e spirituale, che permetta alle adolescenti di oggi – e soprattutto alle adolescenti che vivono al di fuori della propria famiglia e quindi in situazione di estrema fragilità - di sperimentare il medievale ora et labora commisurato ai nostri tempi. Vengono individuati n. 6 percorsi di tirocinio di inclusione sociale e n. 4 percorsi di volontariato con gettone di premialità per 10 giovani donne, di età compresa tra i 16 e i 22 anni. Ogni percorso individuale viene pensato e modellato a partire dalle effettive capacità di ogni singola ragazza e dalle opportunità che offre il contesto di esperienza lavorativa cui ogni giovane viene abbinata.

VILLA DHO CASA APERTA


NATUR&-Onlus insieme all’Associazione Musicamorfosi ha ricevuto i finanziamenti dalla Fondazione Cariplo e Fondazione Comunità Monza e Brianza per trasformare una struttura abbandonata in una casa aperta dove giovani donne affidate ai servizi sociali possano avere più tempo per imparare l’autonomia: ecco l’obiettivo di Natur&-Onlus. Per il progetto è stato stanziato un contributo di 70mila euro che servirà per il restauro della casa del custode, l’attivazione del servizio di ospitalità leggera per giovani donne in difficoltà abitativa, le azioni di coesione sociale e culturale e le attività culturali realizzate al parco Dho. Dal 2000 l’associazione si occupa per conto del Comune di gestire gli spazi della villa. Al momento ospita una casa-famiglia riservata all’accoglienza di sole ragazze e un servizio di ospitalità diurna per minori in difficoltà, Natur&-Onlus ha proposto di ristrutturare la ex casa del custode, abbandonata da un decennio, e di utilizzarla per ampliare le possibilità della casa-famiglia tutta al femminile, esempio unico in Lombardia.
[articolo su La Sestina]

[Sito Fondazione Cariplo]
[Scheda Fondazione Monza Brianza]
[Sintesi progetto Villa Dho]